NO MORE RANSOM

pagare il riscatto non ti garantisce nulla

mai e poi mai pagare il riscatto!

Perché non devo pagare il riscatto?

Come la maggior parte delle truffe, anche il ransomware sfrutta la paura e la necessità  per far sentire le vittime in trappola. Le aziende vogliono riprendere il controllo dei propri sistemi e le persone vogliono tornare in possesso dei propri file digitali. Il ransomware illude l’utente che è più veloce e facile rimuovere il virus piuttosto che recuperare le perdite. Sbagliato. Dobbiamo accettare il fatto che il danno sia già avvenuto. Pagare il riscatto, quindi, non ti metterà fuori pericolo. I criminali possono lasciare ulteriori malware dormienti sul tuo computer, ma in più adesso sanno che sei il tipo di persona disposta a pagare per riottenere l’accesso al suo dispositivo o ai suoi dati. Insomma, potresti essere di nuovo il bersaglio di un futuro attacco. Non c’è modo di impedire agli aggressori di chiederti più soldi. Pagando il riscatto, contribuisci a generare un nuovo mercato per i criminali informatici, che può portare alla creazione di nuovi ransomware e altri attacchi.

sul sito ufficiale dell'FBI si legge:

L'FBI è contrari al pagamento del riscatto in risposta a un attacco ransomware. Il pagamento del riscatto non garantisce a te o alla tua organizzazione di recuperare alcun dato. Incoraggia inoltre gli hacker a prendere di mira un numero maggiore di vittime e incentiva altri ad essere coinvolti in questo tipo di attività illecita.

L’FBI chiarisce sul suo sito ufficiale che il pagamento di un riscatto non assicura il recupero dei dati. Help Ransomware garantisce il recupero totale dei dati in modo tempestivo. In caso contrario, otterrai il rimborso totale.

PAGARE IL RISCATTO DI UN RANSOMWARE NON è MAI UNA BUONA IDEA

In caso di pagamento del riscatto, non vi è alcuna garanzia di recuperare i dati. A volte la decrittazione del ransomware non funziona, o perdi alcuni dei tuoi dati. Anche se i tuoi file vengono decifrati, è probabile che tu sia ancora infetto da malware, trojan e keylogger. Il sistema, quindi, non sarà pulito e affidabile al termine del processo di decrittazione.

proteggi la vita digitale della tua azienda

Consigli contro il Ransomware

Ripristina i file interessati a partire da backup intatti.

Quando subiamo un attacco ransomware, dobbiamo assicurarci di ripristinare soltanto i backup sicuri e stabili. Ciò significa mantenere i nostri backup puliti con uno strumento di risposta integrata, come l’HelpRansomware Shielded Backup.

Mantieni i sistemi e il software aggiornati.

Sappiamo che ci sono aziende che tardano ad applicare patch ai loro software. Questo perché ritengono le patch difficili da implementare o perché implicano un elevato costo. In realtà, ritardare l’aggiornamento del software può creare un vantaggio per i creatori di ransomware.

Usa firewall e software antivirus certificati.

La migliore difesa contro un attacco ransomware consiste nell’avere un firewall e un software che forniscono più livelli di difesa, per aiutare a fermare o rallentare il percorso del virus.

Forma i dipendenti a riconoscere i segnali del phishing.

La formazione sulla consapevolezza del personale è essenziale per riconoscere le e-mail sospette di phishing  e prevenire il rischio di essere infettati da un virus.

FAQ

la soluzione ai tuoi problemi

Il ransomware è un tipo di programma dannoso che infetta il tuo computer, tablet o smartphone, oppure crittografa i tuoi dati e poi richiede un riscatto per restituirteli. Esistono fondamentalmente due tipi di ransomware.

Il primo tipo è formato degli encryptors, che criptano i file impedendoti di accedervi. Per decifrarli è necessaria la chiave di decrittazione (che è il motivo per cui paghi il riscatto).

L’altro tipo è chiamato blockers. Questi ranomware bloccano il funzionamento del tuo computer o dispositivo. I blockers rappresentano, però, uno scenario migliore rispetto agli encryptors. Infatti, è più probabile che le vittime possano accedere di nuovo al dispositivo piuttosto che riuscire a recuperare i file crittografati.

Non esiste un prezzo fisso. Alcuni ransomware chiedono meno di 30 euro, altri ne chiedono migliaia. Le aziende e le altre grandi organizzazioni, spesso infettate da spear phishing, hanno maggiori probabilità di ricevere richieste di riscatto più alte.

Tuttavia, tieni presente che il pagamento del riscatto non ti garantisce mai la restituzione dei file.

Puoi recuperare tutti i tuoi file purché il processo venga eseguito da esperti nella decrittazione dei dati. I nostri specialisti sono tutti certificati e qualificati.

Non dovresti mai pagare il riscatto poiché sono poche le occasioni in cui, dopo il pagamento, i dati sono stati ripristinati. Ti consigliamo di interrompere qualunque comunicazione con l’hacker e di contattarci per venire in tuo aiuto.

Help Ransomware è il # 1 nel mercato della sicurezza informatica ed è efficace al 100% nel recupero dei dati criptati da attacchi ransomware. Nel raro caso in cui non saremo in grado di recuperare i tuoi dati, riceverai un rimborso totale.

I nostri specialisti ransomware sono disponibili 24 ore su 24 in tutto il mondo. Puoi creare un nuovo ticket per inviarci il tuo caso o contattarci attraverso i nostri canali di comunicazione.

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Utilizzando il nostro sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Leggi tutto>>