Che Cosa Sono E Quali Sono I Principali Crimini Informatici [GUIDA 2021]

Che Cosa Sono E Quali Sono I Principali Crimini Informatici [GUIDA 2021]

Con la nuova guida di Help Ransomware saprai di cosa si tratta e quali sono i principali crimini informatici e i loro effetti sulla sicurezza informatica.

Che Cosa Sono E Quali Sono I Principali Crimini Informatici. Help Ransomware. 2021

Cosa sono i crimini informatici?

Il crimine informatico è un atto perpetrato attraverso Internet, punibile dalla legge.

Attaccare un sistema informatico, come avviene con il ransomware, è considerato un crimine informatico.

Il cybercrime, termine con cui sempre più frequentemente ci si riferisce alla criminalità informatica è, secondo la Treccani:

Reato nel quale la condotta o l’oggetto materiale del crimine sono correlati a un sistema informatico o telematico, ovvero perpetrato utilizzando un tale sistema o colpendolo”.

Quali sono i principali crimini informatici?

Come si legge sul sito dei Carabinieri, i principali crimini informatici si possono classificare come segue:

  • Intrusioni informatiche con varie finalità;
  • Truffe a compagnie telefoniche;
  • Utilizzo della Rete per il traffico di pedofilia;
  • Duplicazione e traffico illecito di software;
  • Attentato alla Rete o a singoli sistemi tramite virus;
  • Installazione e/o utilizzo di strumenti per intercettare, registrare, impedire o modificare comunicazioni informatiche e telematiche.

Crimini informatici: phishing

Il phishing è un modo efficace, facile ed economico per i criminali informatici di accedere alle informazioni riservate di un utente.

Questo crimine informatico inizia con un’e-mail fraudolenta o altra comunicazione simile, che serve per “fare abboccare” una persona.

Attraverso un allegato o un collegamento web, si scarica sul dispositivo un malware con il quale la vittima espone i propri dati personali, finanziari, ecc.

Il rapporto Webroot analizza l’incidenza di attacchi phishing per ogni settore.

Crimini informatici phishing. Che Cosa Sono E Quali Sono I Principali Crimini Informatici. Help Ransomware. 2021

I più colpiti sono gli exchange di criptovalute (55%) e le piattaforme di gaming (50%).

Quali sono i crimini informatici in Perù?

La legge peruviana sui crimini informatici stabilisce, nei suoi capitoli, le seguenti infrazioni:

  • Il Crimini contro i dati e i sistemi informatici;
  • Crimini informatici contro l’indennità e la libertà sessuale;
  • Le Crimini informatici contro la privacy e la segretezza delle comunicazioni;
  • Crimini informatici contro la proprietà;
  • Delitti informatici contro la cosa pubblica.

Quali sono i crimini informatici in Italia?

In Italia, i crimini informatici sono regolamentati all’interno della legge 23 dicembre 1993, n. 547, che apporta modificazioni ed integrazioni al Codice Penale (c. p.) e al Codice di procedura penale in tema di criminalità informatica.

La legge identifica cinque categorie principali di reato, che vengono approfondite in una serie di articoli:

  1. Frode informatica: definita dall’articolo 640 ter c. p. come l’alterazione del funzionamento di un sistema informatico con lo scopo di procurare danno e guadagnarne un profitto;
  2. Accesso abusivo a un sistema informatico: regolato all’articolo 615 ter c.p.; contempla reati come gli accessi abusivi ai social network o account di e-banking attraverso il furto delle credenziali dell’utente;
  3. Detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi: descritto nell’articolo 615 quater c.p.; punisce chi procura, riproduce o diffonde codici e password che servono per accedere ai sistemi informatici e telematici;
  4. Diffusione di hardware e software diretti a danneggiare sistemi: definito nell’articolo 615 quinquies c.p.; come il precedente, regolamenta la produzione o diffusione di programmi informatici che hanno lo scopo di danneggiare i sistemi;
  5. Intercettazione, impedimento o interruzione illecita di comunicazioni informatiche o telematiche: agli articoli 617 quater, quinquies e sexies c.p e articolo 635 bis c.p.; vengono sanzionati coloro che, senza autorizzazione, intercetta, impedisce, interrompe o rivela comunicazioni informatiche. Inoltre, punisce chi installa tali applicazioni con gli stessi fini.

Quali sono i crimini informatici in Colombia?

I crimini informatici, in Colombia, sono trattati nella Ley 1273 del 2009.

Con la riforma del Codice Penale, infatti, è stato creato un nuovo documento per la protezione delle informazioni e dei dati.

Questa legge si riferisce agli attacchi contro la riservatezza, l’integrità e la disponibilità dei dati e dei sistemi informatici.

Come denunciare i crimini informatici alla Polizia di Stato?

La Polizia di Stato ha un reparto specifico che si occupa di crimini informatici: la Polizia postale e delle comunicazioni.

Tramite il Commissariato di P.S. online, puoi denunciare gli illeciti commessi in rete.

Al momento, non è possibile effettuare la denuncia online, che dovrà essere svolta invece soltanto in forma presenziale.

Tuttavia, sul sito si può compilare un modulo per le segnalazioni online.

Come denunciare i crimini informatici alla Polizia di Stato. Che Cosa Sono E Quali Sono I Principali Crimini Informatici. Help Ransomware. 2021

Dopo aver inserito tutti i dati, clicca su “Invia la segnalazione”.

Questi sono i crimini informatici che puoi denunciare alla Polizia postale:

  • Dialer – mancato riconoscimento traffico telefonico;
  • E-Commerce (acquisto e vendita);
  • Intrusione informatica;
  • Phishing;
  • Illecito utilizzo di carte di credito online.

Sebbene le autorità statali offrano la possibilità di denunciare un crimine informatico, si tratta di un processo lento. Così come sono lunghi i tempi della giustizia.

In caso di attacchi ransomware o cryptolocker, l’opzione migliore a tua disposizione è contattare un’azienda specializzata, come Help Ransomware.

Questo tipo di malware impedisce all’utente di accedere ai propri file e dispositivi e richiede un pagamento online anonimo in cambio dell’accesso.

Help Ransomware ti consente di recuperare file crittografati da diversi dispositivi.

Il nostro team di esperti di cyber security interviene con rapidità ed efficienza per recuperare i supporti infettati da malware.

Come si denunciano i crimini informatici in Uruguay?

La Questura di Montevideo, attraverso il Departamento de Delitos Tecnológicos (Dipartimento dei crimini tecnologici), ha il compito di agire contro i crimini informatici.

Gli utenti possono contattare questa unità tramite Web, e-mail o numero di telefono.

Crimini informatici secondo il Codice Penale

Si è già detto che la legge di riferimento per la regolamentazione dei crimini informatici è la legge 23 dicembre 1993, n. 547.

Altre indicazioni sono contenute nelle seguenti leggi:

  • Decreto Legislativo 15 gennaio 1992 n. 50: “Attuazione della direttiva 85/577/CEE in materia di contratti negoziati fuori dei locali commerciali”;
  • Decreto Legislativo 29 dicembre 1992 n. 518: “Attuazione della direttiva 91/250/CEE relativa alla tutela giuridica dei programmi per elaboratore”;
  • Direttiva UE 95/46/CE del 24 ottobre 1995: relativa alla tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati;
  • Legge 31 dicembre 1996 n. 675: “Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali”;
  • Decreto Legislativo del 22 maggio 1999 n. 185: “Attuazione della direttiva 97/7/CE relativa alla protezione dei consumatori in materia di contratti a distanza”;
  • Legge 18 marzo 2008 n. 48: relativa alla ratifica ed esecuzione della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla criminalità informatica;
  • Artt. dal 1469-bis al 1469-sexies del Codice Civile riguardo alla normativa sulle clausole vessatorie nei contratti dei consumatori.

Qual è la pena per i crimini informatici?

Secondo il Codice Penale, la pena per i crimini informatici dipende dalla tipologia del crimine stesso.

I reati di frode informatica, sono punibili con una reclusione da sei mesi a tre anni e da una multa da 51 a 1.032 €.

Per l’accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico è prevista una reclusione fino a tre anni.

La detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso a sistemi informatici e telematici è punita con la reclusione sino a un anno e con la multa sino a 5.164 €.

Una multa sino a 10.329 € è la pena per la diffusione di apparecchiature, dispositivi o programmi informatici diretti a danneggiare o interrompere un sistema informatico o telematico.

Mentre i crimini che mirano all’intercettazione, impedimento o interruzione illecita di comunicazioni, vengono sanzionati con una pena di reclusione da uno a cinque anni. La reclusione va dai 3 agli 8 anni nel caso i crimine sia commesso contro sistemi di interesse militare o che danneggiano l’ordine pubblico.

Conclusioni

Il crimine informatico è un atto perpetrato attraverso Internet, punibile dalla legge. Da questa guida si possono trarre le seguenti conclusioni:

  • I crimini informatici includono insulti, calunnie e minacce online, pornografia infantile, frode, sicurezza interna, pirateria, ecc;
  • Il phishing è un metodo utilizzato dai criminali informatici per accedere ai dati degli utenti;
  • Diversi paesi fanno fronte alla criminalità informatica applicando nuove leggi e creando unità di polizia specifiche.

Attaccare un sistema informatico attraverso un virus come il ransomware, è considerato un crimine informatico.

Per questo motivo, la migliore alternativa alla denuncia formale alla polizia è rivolgersi a un’azienda specializzata nella cybersecurity.

Help Ransomware ti aiuta a recuperare i dati in modo sicuro, in breve tempo e nel pieno rispetto della tua privacy.

Lascia un commento