Come Aprire File Criptati E Accedere Ai Tuoi Dati [GUIDA 2021]

Leggi la guida di Help Ransomware e scopri come aprire file criptati e accedere ai tuoi dati. Scoprirai le varie tecniche per aprire unità crittografate.

Tre modi per crittografare i dati

Siamo abituati a recuperare file crittografati senza nemmeno pensarci.

Nella maggior parte dei casi, è sufficiente accedere al computer per poter sfruttare i dati.

Tuttavia, in alcuni casi potresti aver bisogno di una speciale unità USB da inserire nel dispositivo prima di effettuare l’accesso.

Naturalmente, se i file o le chiavi di crittografia vengono persi o danneggiati, l’accesso può essere più difficile.

Esistono tre modi per crittografare i dati su un PC Windows.

  • Utilizzando l’EFS (Encrypting File System) di Windows;
  • Attraverso il BitLocker di Windows;
  • Con software di terze parti.

L’accesso ai file dipenderà dal metodo utilizzato per crittografarli.

D’altra parte, devi tenere in considerazione che per compiere queste operazioni è fondamentale che tu non sia proprio alle prime armi con la tecnologia.

Crittografia tramite ransomware

Se ti trovi qui perché sei stato vittima di un ransomware e non hai alcuna abilità informatica particolare, ecco, forse è meglio se ti rivolgi agli specialisti di Help Ransomware.

Gli attacchi ransomware non avvengono una tantum né sono casuali, anzi se ne producono sempre di più.

Il problema di questo malware è che, in cambio della decrittazione dei file, il criminale informatico chiede un riscatto in denaro.

Secondo il rapporto Webroot, i sistemi operativi privati hanno il doppio delle probabilità di infettarsi con un malware rispetto a un’azienda.

Crittografia tramite ransomware Help Ransomware

I dati di reinfezione dei computer personali sono impressionanti.

Nel 2019, il 12,6% dei PC personali è stato infettato. Di questi:

  • Il 46,3% ha subito una singola infezione;
  • Il 35,8% da 2 a 5;
  • L’8,6% da 6 a 10;
  • Il 9,3% più di 10 contagi.

Come aprire file crittografati usando EFS

EFS viene fornito con le edizioni Windows 10 Pro, Enterprise ed Education.

Con EFS, puoi crittografare singoli file o cartelle.

I file crittografati non hanno un’estensione di file speciale, ma hanno un lucchetto visualizzato sull’icona.

Per sbloccare questi file, l’unica cosa che devi fare è accedere al tuo computer usando la tua password.

Se qualcun altro dovesse accedere al tuo computer, i file non possono essere aperti perché le chiavi di crittografia EFS sono archiviate nel computer e sono anch’esse crittografate.

Qualcuno con le giuste conoscenze potrebbe, però, sbloccare quelle chiavi e ottenere l’accesso ai file crittografati.

Come decrittografare EFS senza un certificato

A volte i file e le chiavi di crittografia possono danneggiarsi a causa, ad esempio, di un guasto del disco rigido.

È anche possibile perdere l’accesso a un file crittografato perché hai spostato file o aggiornato il tuo computer.

Se hai utilizzato EFS o un software di terze parti per crittografare un file, potresti essere in grado di sbloccarlo utilizzando le proprietà del file stesso.

  • Fai clic con il pulsante destro del mouse sul file in “Esplora file”;
  • Seleziona “Avanzate”;
  • Quindi deseleziona la casella di controllo “Crittografa contenuto in dati protetti”.

Se questo non funziona, contatta il fornitore del software.

Aggiunta di utenti a un elenco di autorizzazioni EFS di file crittografati

Gli sviluppatori di software o gli ingegneri di rete con conoscenza del linguaggio C ++ possono aggiungere ulteriori utenti all’elenco di autorizzazioni di un file crittografato.

Microsoft ha un codice di esempio disponibile che aggiungerà un nuovo campo di recupero dati al file crittografato utilizzando la funzione AddUsersToEncryptedFile.

Il nuovo utente, però, deve aver già ricevuto l’autorizzazione ad accedere al file affinché funzioni.

Ad esempio, deve trattarsi di qualcuno che possedeva il file o che vi ha apportato modifiche in passato.

Come aprire unità crittografate con Bitlocker

Bitlocker è disponibile anche nelle edizioni Windows 10 Pro, Enterprise ed Education.

Bitlocker crittografa l’intera unità di archiviazione.

La maggior parte dei computer che utilizzano Bitlocker hanno un chip speciale integrato nella scheda madre, chiamato Trusted Platform Module o TPM.

Questo chip memorizza parti delle chiavi di crittografia e, se rileva che qualcuno sta cercando di ottenere un accesso non autorizzato al computer, lo bloccherà.

Il procedimento per sbloccare l’unità per accedere ai file dipende da come è stato impostato Bitlocker.

In alcuni casi, è sufficiente inserire la password per accedere all’unità.

In altri casi, sarà necessario inserire un’unità USB preconfigurata prima di accendere il computer e, se l’unità USB non è collegata al computer, sarai bloccato.

Come accedere ai file crittografati da ransomware

Gli attacchi ransomware continuano a rappresentare una seria minaccia per aziende, consumatori e governi locali.

Se il tuo computer o la tua rete informatica è stata attaccata, c’è una grande possibilità che potresti non essere in grado di accedervi di nuovo.

Tuttavia, alcune aziende rispettabili mettono a disposizione degli strumenti gratuti che potrebbero essere in grado di decrittare alcuni o tutti i file.

Il successo dell’utilizzo di questi strumenti dipenderà dalla versione del malware utilizzata per attaccare i tuoi sistemi.

Buone abitudini per proteggersi dal ransomware

Ovviamente, la migliore difesa contro il ransomware è praticare buone abitudini di sicurezza:

Buone abitudini per proteggersi dal ransomware Help Ransomware
  • Esegui backup regolari dei tuoi file più importanti e archiviali offline (scollegati dal computer o dalla rete) o archiviali sul cloud.
  • Installa sempre aggiornamenti e patch critici per sistema operativo e software.
  • Utilizza un software antivirus e anti-malware affidabile e mantienilo aggiornato.
  • Non aprire allegati di posta elettronica o fare clic sui collegamenti se non sei sicuro del contenuto.

Conclusioni

Esistono tre modi per crittografare i dati su un PC Windows: utilizzando Windows File Encryption System (EFS), Windows BitLocker o software di terze parti.

Dalla questa guida su come aprire i file crittografati si possono trarre le seguenti conclusioni:

  • L’accesso ai file dipenderà dal metodo utilizzato per crittografarli;
  • È diverso se parliamo di una crittografia in riferimento ad un ransomware;
  • Il ransomware continua a rappresentare una seria minaccia per aziende, utenti e governi;
  • Le buone abitudini di sicurezza influenzano gli attacchi ransomware.

Le aziende affidabili, come Help Ransomware, possono decrittografare i file bloccati.

Lascia un commento